Istituto per la Prevenzione del Disagio Minorile (Onlus)

L’Istituto per la Prevenzione del Disagio Minorile Onlus è una associazione senza scopo di lucro sostenuta da soci e volontari che nasce con l’obiettivo generale di formare e informare quanti si trovano a contatto con bambini e adolescenti per prevenirne il disagio ed in particolare per prevenire fenomeni di abuso direttamente nei luoghi dove le potenziali vittime vivono e interagiscono: casa, scuola, centri sportivi e di aggregazione (ad es. Parrocchie, gruppi Scout…). L’Istituto nasce nel 1996 a partire da un progetto con il quale si intendeva verificare l’efficacia degli interventi contro la pedofilia e gli abusi in genere sui minori attraverso la rete telematica Internet. www.IPDM.it è il portale dell’I.P.D.M. ed è lo strumento voluto dall’Istituto con l’intento di offrire un servizio di prevenzione attraverso la diffusione di informazioni e notizie utili. Grazie all’esperienza acquisita soprattutto in ambito psicologico, legale e tecnico scientifico, l’Istituto ha maturato la convinzione della necessità di elaborare strategie per il potenziamento delle competenze educative degli adulti, la promozione del benessere e per la prevenzione dei fenomeni di abuso. Da più parti infatti è stata ribadita l’importanza della funzione della famiglia e della scuola come luoghi protettivi dai fattori di rischio psicosociale. “…L’attenzione posta sullo sviluppo delle competenze genitoriali sottintende un orientamento verso una forma di prevenzione primaria del disagio giovanile, più mirata e continua nel tempo, ed in grado di sviluppare con più probabilità, rispetto ad altre forme di prevenzione, atteggiamenti e comportamenti generatori di benessere psicofisico” (Dott.ssa Maria Anna Spaltro, Università degli Studi di Roma “La Sapienza” Facoltà di Psicologia). L’Istituto, lavorando secondo una metodica caratterizzata dalla multidisciplinarietà e dalla collaborazione, si avvale delle seguenti figure professionali:

– psicologo
– psicoterapeuta
– assistente sociale
– medico
– avvocato
– esperto dell’area tecnico-scientifica

Queste figure professionali, tutte con esperienze pregresse di alto livello (ad es. lavorano in contesti professionali quali l’Università Pontificia Salesiana, l’Istituto di Formazione e Ricerca per Educatori e Psicoterapeuti…), si coordinano di volta in volta in attività di:

– Ricerca sul campo
– Formazione agli adulti
– Progettazione, realizzazione e verifica degli interventi
– Supervisione

L’intento è quello di inserire la propria azione preventiva nella rete di interventi presenti sul territorio nell’ottica di una lavoro di concertazione tra le diverse realtà al fine di attivare un sistema di protezione sociale efficace.